DISCUSSIONI


I nostri autori:

Mazzini Popper Hayek Lincoln Rand Porro

I nostri temi:
  1. una società basata sui doveri, può essere libera?   
  2. doveri deve essere parte di un liberalismo
  3. diversi e contrastanti punti di vista nella società / forzata conformità
  4. condizioni delle classi povere
  5. Il saggio principianti si lavora per un salario per diventare un dato di lavoro lui stesso
  6. conciliare Popper con Mazzini / peacemeal social engineering - missione storica
  7. Lo stato dovrebbe occuparsi di poche cose, che sono?
  8. mano invisibile
  9. doveri a se stesso, individualismo
  10. come possiamo organizzare le istituzioni politiche in modo da impedire che governanti cattivi o incompetenti facciano troppo danno?
  11. il governo deve essere limitato lasciando una sfera grande al privato 
  12. i diritti non sono in grado di tenere le varie categorie unite a lungo.

Popper La società aperta ... CAPITOLO VENTICINQUESIMO LA STORIA HA UN SENSO?

"Poiché si sente, senza dubbio giustamente, che dobbiamo tendere verso qualcosa che ci trascende, verso qualcosa a cui possiamo consacrarci e per cui possiamo fare dei sacrifici, si giunge alla conclusione che questo qualcosa dev’essere il collettivo con la sua «missione storica»."

Ho cominciato a leggere e pensare. 

Molte filosofie di capitalismo e liberalismo sembrano di avere una lacuna perché sono basati sul i diritti del uomo.

«Colla teoria dei diritti, della felicità, del benessere dato per oggetto primo alla vita, noi formeremo uomini egoisti, adoratori della materia, che porteranno le vecchie passioni nell’ordine nuovo e lo corromperanno pochi mesi dopo. Si tratta dunque di trovare un principio educatore superiore che guidi gli uomini al meglio e questo principio è il Dovere».

Si, Mazzini vuole sottilinare che abbiamo doveri verso Dio, l’Umanità, la Patria e la Famiglia, ma se includiamo anchè il dovere verso se stesso, possiamo accordare I Doveri dell’uomo con il mano invisibile e creare un liberalismo superiore.

“Uditemi dunque fraternamente: giudicate liberamente tra voi medesimi, se vi pare che io vi dica la verità: abbandonatemi se vi pare che io predichi errore; ma seguitemi e operate a seconda dei miei insegnamenti, se mi trovate apostolo della verità.”

O voi che siete in piccioletta barca,

desiderosi d’ascoltar, seguiti

dietro al mio legno che cantando varca,                         3

tornate a riveder li vostri liti:

non vi mettete in pelago, ché forse,

perdendo me, rimarreste smarriti. Paradiso 2

Dobbiamo seguirlo o tornate a nostri liti? Perché la sua dottrina sarà difficle metterlo in practica, “ma conoscere la verità e non uniformarvi le azioni, è delitto che cielo e terra condannano.”

Ma qui Mazzini critica i liberali o no? Che il liberalismo creasse uomini egoisti. 

«Colla teoria dei diritti, della felicità, del benessere dato per oggetto primo alla vita, noi formeremo uomini egoisti, adoratori della materia, che porteranno le vecchie passioni nell’ordine nuovo e lo corromperanno pochi mesi dopo. Si tratta dunque di trovare un principio educatore superiore che guidi gli uomini al meglio e questo principio è il Dovere».

Solo qualche pensieri iniziali, perché devo leggere il testo prima e ci vuole qualche giorni.

"Una società basata sui doveri, può essere libera?"
Concordo, questo è la prima domanda. Cominciamo qui.

Credo che il primo dovere sia verso se stesso, di orientare la propria vita in modo d'essere in grado di osservare tutti i doveri morali.
http://giusy-ilsaperediluigi.blogspot.com/2011/08/doveri-verso-se-stessi-cura-di.html










"Io credo che abbiamo il dovere di aiutare i più deboli ad aiutarsi. Non è così difficile e inoltre, anche noi ricchi otterremo dei vantaggi."
Ma come? Questa è la domanda. Forse il più efficace modo è di supportare il sistema capitalista.

"uomini egoisti, adoratori della materia, che porteranno le vecchie passioni nell’ordine nuovo” Credo che l'ordine nuovo sia lo stato socialista.
Si forse Mazzini si rifaceva allo stato socialista. Ma voglio essere cauta con il termine “egoista”. Per me e per Rand non deve essere un termine negativo perché il primo dovere di ogni uomo deve essere se stesso. Si può lavorare, e amare gli altri, ma questo deve essere il suo libero decisione. Socialismo vuole imporre questo decisione a tutti.

"Lui vuole fornire una alternativa alle lotte operaie condotte dai marxisti." 
Si ci vuole una alternativa, perché la strada di Marx è una strada cieca.

"Perché i diritti non sono in grado di tenere le varie categorie unite a lungo.”
Dobbiamo domandare perché i diritti non ne sono in grado.

"E questo dovere discende da Dio." 
Oppure questo dovere può venire dal intelletto, dalla filosofia?

"Solo in nome di una autorità superiore, accettata da tutti, si può realizzare una società veramente giusta."
Non sarà mai un singolo autorità accettata da tutti. 
Il bello del mano invisible è che ognuno possa avere il suo autorità e il suo dio e lavorando per se stesso creare una società giusta.

"Nessuno sa come affrontare la situazione dei più poveri della terra."
Ma non crediamo, tu e io, che il capitalismo è la soluzione per i poveri?

Puoi spiegarmi la tua problema di più?
"il suo fare appello ai concetti di Religione e di Patria, concetti che fanno a pugni con il senso laico moderno, particolarmente quello della sinistra." 
Non capisco. Parli del differenza tra il suo concetto di Religione e Patria contro il senso laico moderno? 


Sul un altro tema, ho letto questo (Non ho un numero di pagine nel mio testo, verso 5-6)

Or perché lo avrebbero fatto? Non era il benessere lo scopo supremo della vita? Non erano i beni
materiali le cose desiderabili innanzi a tutte? Perché diminuirsene il godimento a vantaggio altrui?
S'aiuti adunque chi può. Quando la società assicura ad ognuno che possa lo esercizio libero dei
diritti spettanti alla umana natura, fa quanto è richiesto di fare. Se v'è chi, per fatalità della propria
condizione, non può esercitarne alcuno, si rassegni e non incolpi nessuno. Era naturale che così
dicessero infatti. E questo pensiero delle classi privilegiate di fortuna, riguardo alle classi povere,
diventò rapidamente pensiero di ogni individuo verso ogni individuo. Ciascun uomo prese cura dei
propri diritti e del miglioramento della propria condizione, senza cercare di provvedere all'altrui; e
quando i proprii diritti si trovarono in urto con quelli degli altri, fu guerra: guerra non di sangue, ma
d'oro e di insidie: guerra meno virile dell'altra, ma egualmente rovinosa: guerra accanita, nella quale
i forti per mezzi schiacciano inesorabilmente i deboli o gli inesperti.

Non sono d’accordo con Mazzini qui.
Io voglio che ogni uomo prese cura della propria condizione, questa è il mano invisibile.

Mazzini e i doveri dello Stato
Giuseppe Mazzini inorridirebbe se assistesse all'incompetenza e imprevidenza degli stati europei di fronte a queusta epidemia di coronavirus, poco più pericolosa di una influenza, non certo una peste o un vaiolo. E certamente si sorprenderebbe ancor più nel leggere in questo articolo di Gaël Giraud pubblicato sulla rivista La civiltà cattolica dell'attribuzione delle responsabilità niente di meno che al neoliberismo. Ma come! Lo stato non ha fatto nulla nel passato, neanche predisporre piani di emergenza, per non parlare di magazzini pieni di mascherine e altri provvedimenti a costo zero, che avrebbero consentito di saltare del tutto la fase cosiddetta 1, per passare direttamente alla fase 2, con un risparmio di vite umane e costi economici. E la colpa sarebbe del neoliberismo, o del miniarchismo o dell'anarcocapitalismo, per non parlare del liberalismo classico, tutte dottrine che, nel sollevare lo stato da compiti che non gli competono, implicitamente lo vogliono rafforzare nello svolgimento di compiti nei quali è insostituibile.
Perché, se sono importanti i doveri dell'uomo nel costruire una società più giusta, a maggior ragione lo saranno i doveri dello stato che quella società vuole rappresentare. Se Mazzini non cita, nella sua opera fondamentale, questi ultimi doveri, ciò è forse dovuto al fatto che spessore e profilo etico degli stati liberali del suo tempo erano dati per scontati.

Commenti

Post popolari in questo blog

INIZIATIVE IN CORSO